Crea sito

Mandriva Linux
Mandriva Linux, prima conosciuta come Mandrake Linux, è una distribuzione GNU/Linux nata nel 1998 orientata principalmente al desktop, alla facilità di gestione ed installazione, particolarmente consigliata agli utenti meno esperti. La facilità della distribuzione è principalmente dovuta ai molti assistenti ed alle procedure guidate che si trovano negli strumenti di configurazione e che, quindi, permettono anche ad un utente con modeste conoscenze informatiche di amministrare il sistema abbastanza agevolmente.
È nata come derivazione di Red Hat, cui aggiungeva l'allora nuovo desktop grafico KDE, ma è ormai completamente indipendente.
Degno di nota il particolare sistema di gestione dei pacchetti RPM, chiamato urpmi, che si occupa di scaricare, installare e provvedere alle dipendenze di un programma in automatico, ed il Centro di Controllo, da dove, attraverso i procedimenti guidati, si possono controllare i vari aspetti del sistema.
Nel 2005 a causa di un contenzioso sul copyright del nome (richiama il famoso mago dei fumetti), la software-house produttrice della distribuzione, ha cambiato nome da Mandrake a Mandriva, derivato dalla fusione con la distribuzione Conectiva (MANDRake+conectIVA). Nell'estate dello stesso anno Mandriva ha acquisito anche la società americana Lycoris produttrice dell'omonimo sistema operativo GNU/Linux.
Lo sviluppo di Mandriva Linux era stato interrotto il 16 gennaio 2012 a causa di difficoltà finanziarie della società che ne curava lo sviluppo[1]. Successivamente lo sviluppo della distribuzione è stato ripreso dalla comunità degli utenti[2] Nel periodo di crisi è nata una nuova distribuzione (Mageia) col proposito di raccoglierne l'eredità.
Ultima versione disponibile]
Mandriva 2011 [La versione free della nuova release Hydrogen è stata rilasciata il 08/08/2011, ed è stata seguita dopo circa due mesi dalla versione PowerPack. Oltre ai normali aggiornamenti software, si caratterizza per una ancora maggiore cura dell'ergonomicità di utilizzo e per la introduzione di nuovi tool multimediali. Da notare anche l'introduzione, in via sperimentale, del nuovo MPM (Mandriva Package Manager) che sostituirà il classico RPM
Mandriva 2010 Linux 2010, chiamata Adelie, è la 25esima versione di Mandriva Linux. Questa versione stabile è disponibile dal 3 novembre 2009. Essa è disponibile in tre edizioni: One, Powerpack e Free, sia per architetture i586 che x86-64.
La edizioni One e Free contengono solo software libero e possono essere scaricate gratuitamente dai mirror ufficiali di Mandriva, tramite via BitTorrent. Invece, l'edizione commerciale Powerpack deve essere acquistata.
La pagina italiana di Mandriva Wiki fornisce maggiori dettagli e specifiche tecniche.

Il tema grafico è rimasto invariato rispetto alla versione 2010. Per ulteriori informazioni su cosa offre la nuova Spring consultare:

Mandriva 2010.2
Questo aggiornamento del sistema operativo, rilasciato il 22/12/2010, è il primo uscito dopo la crisi che ha colpito la ditta, il conseguente cambio del gruppo di controllo e la fuoriuscita di alcuni sviluppatori che hanno dato vita alla nuova distribuzione Mageia[3]. Si tratta di un corposo aggiornamento della versione 2010.1, senza modifiche sostanziali. Quest'ultima era stata rilasciata l'8 luglio, sebbene l'uscita fosse prevista per il 2 giugno. Già si facevano sentire i problemi finanziari e di hardware che attanagliavano la società e non gli permettevano di rilasciare la nuova versione per la data prestabilita. Il nome in codice di questa versione è Farman. Gli aggiornamenti che si possono notare in queste versioni sono:
• Kernel Linux 2.6.33
• Gnome 2.30.1
• Kde 4.4.3
• Modulo di controllo parentale
• Miglioramento della componente smart desktop

SUSE Linux
SUSE è  sviluppato principalmente in Europa. La prima versione è stata rilasciata nei primi mesi del 1994, SUSE Linux è quindi la più longeva distribuzione GNU/Linux commerciale. Lo sviluppo è attualmente gestito da Novell che ha acquisito SUSE nel 2003. SUSE è membro fondatore del Desktop Linux Consortium, la sua origine europea è molto apprezzata dal punto di vista della localizzazione e, più in generale, per non essere così legata alle impostazioni caratteristiche degli Stati Uniti d'America come la maggior parte delle concorrenti. Risulta molto semplice da utilizzare e mirato alla stessa utenza di Microsoft Windows, in quanto l'ambiente desktop è user-friendly e molto simile al sistema operativo di casa Microsoft.
S.u.S.E è stata fondata, come gruppo di consulenza Unix, il 2 settembre 1992 a Norimberga, in Germania, da quattro giovani poco più che ventenni: Roland Dyroff, Thomas Fehr, Burchard Steinbild e Hubert Mantel. Thomas Fehr era un ingegnere informatico, gli altri tre fondatori erano
Con il passare del tempo SUSE Linux acquisì molti aspetti di Red Hat Linux come il sistema di gestione dei pacchetti RPM e l'organizzazione delle impostazioni tramite /etc/sysconfig. Con il crescere delle funzionalità aumentarono progressivamente anche il numero di CD della distribuzione, nel 1997, consolidata la posizione di primo distributore in Germania, iniziò anche un primo approccio al mercato statunitense tramite l'apertura di una sede a Oakland, in California. Negli anni la popolarità della distribuzione crebbe soprattutto in Europa, in particolare in Germania, Finlandia e Svezia. Il mercato statunitense era invece maggiormente competitivo per la presenza importante di Red Hat. Dopo gli uffici negli Stati Uniti l'anno successivo venne aperta una sede anche nel Regno Unito.
Il 4 novembre 2003 Novell annunciò la sua intenzione di acquisire SUSE. L'acquisto è stato completato nel gennaio 2004.
Il 4 agosto 2005 Bruce Lowry, direttore delle pubbliche relazioni e portavoce di Novell, annunciò l'apertura dello sviluppo di SUSE Linux ai contributi esterni tramite l'avvio del progetto comunitario openSUSE che, in modo simile al progetto Fedora di Red Hat, avrebbe perseguito l'obiettivo di raggiungere un maggior numero di utenti e sviluppatori. Precedentemente tutto il lavoro di sviluppo era interno, mentre la versione 10.0 fu la prima ad essere resa disponibile, sin dalla versione beta, per consentire agli utenti di provarla e testarla prima del rilascio definitivo. Come parte integrante del cambiamento l'accesso al YaST Online Update Server divenne gratuito.
L'accordo con Microsoft
Il 2 novembre 2006 Novell e Microsoft annunciarono un accordo[2] di collaborazione economica e tecnica riguardante l'interoperabilità tra i propri sistemi operativi. L'accordo include anche l'impegno di Microsoft nel promuovere l'utilizzo di SUSE Linux Enterprise tra i propri clienti che adottano sistemi misti Linux/Windows. Inoltre entrambe le società si impegnano a non perseguirsi legalmente riguardo eventuali violazioni del copyright nell'utilizzo di brevetti software. Alcuni punti dell'accordo vengono giudicati controversi da parte della comunità del Software libero.
Novell sviluppa, distribuisce e sponsorizza SUSE Linux in due soluzioni:
• openSUSE: è la distribuzione sviluppata dal progetto comunitario omonimo, include le più recenti novità software e costituisce la base di SUSE Linux Enterprise. È proposta soprattutto per l'utente non aziendale;
• SUSE Linux Enterprise: è la proposta di Novell per il mercato aziendale, corredata di supporto tecnico specifico.
openSUSE è sviluppata dal progetto comunitario omonimo e sponsorizzata da Novell. La decisione di creare una distribuzione comunitaria è basata sulla volontà di coinvolgere maggiormente gli sviluppatori e l'utenza nel processo di sviluppo della distribuzione, ottenendo così anche un vantaggio nello sviluppo della versione aziendale.
È basata su un ciclo di sviluppo di approssimativamente otto mesi, è liberamente scaricabile nelle sue diverse edizioni o, in alternativa, acquistabile corredata di un manuale cartaceo e di supporto all'installazione per 90 giorni.
Comprende le proposte sviluppate da Novell per l'ambito aziendale, sono basate sul contributo del progetto comunitario openSUSE. Essendo prodotti dedicati alle aziende sono caratterizzati dal lungo periodo di supporto tecnico e da un ciclo di sviluppo particolarmente prolungato (tra i 24 e i 36 mesi che garantiscono grande stabilità al prodotto anche se a discapito dell'aggiornamento dei componenti alle ultime versioni disponibili).
Sono disponibili linee di prodotto dedicate ai computer desktop
• SUSE Linux Enterprise Desktop (SLED), è la versione pensata per i computer desktop aziendali;
• SUSE Linux Enterprise Thin Client, è una versione di SLED progettata espressamente per terminali thin client;e ai server:
• SUSE Linux Enterprise Server (SLES), dedicato ai server;
• SUSE Linux Enterprise Server per System z, versione di SLES ottimizzata per mainframe IBM System z;
Caratteristiche
SUSE include un programma di installazione ed amministrazione, che gestisce la partizione dell'hard disk, il setup del sistema, gli aggiornamenti online, la configurazione della rete e del firewall, l'amministrazione degli utenti ed oltre, in un'interfaccia user-friendly.
SUSE supporta un tool per ridimensionare le partizioni NTFS durante l'installazione che consente la co-esistenza con Windows 2000 o XP. Inoltre riesce ad identificare ed installare i drivers per molti modem Windows e sistemi laptop.
Molti ambienti desktop come KDE e GNOME sono supportati. SUSE comprende software multimediale come K3b (per masterizzare CD e DVD), amaroK e XMMS (player audio), e Kaffeine (player video). Contiene inoltre OpenOffice.org ed altri programmi per la lettura e scrittura di documenti. Il totale dei pacchetti supera il migliaio.