Crea sito

Come promesso sono ritornato, ora possiamo parlare di windows 10

Ciao come promesso eccomi qui con delle buone nuove.

Ho atteso un po’ prima di esprimere il mio parere in quanto dovevo testare bene il nuovo Windows, ora posso tranquillamente darvi il mio giudizio personale.

Per quando riguarda Windows 10, ho letto su alcune riviste del settore tante di quelle cazzate che ho deciso di non sprecare più alcun centesimo per leggere cosa senza senso e soprattutto non corrispondenti al vero, una cosa che mi ha colpito e lasciato di stucco, informava di non acquistare ora computer perchè non si possano aggiornare a Windows 10, balle solo ignoranti possono dire queste cose.

Partiamo dalle richieste per poter usufruire del nuovo sistema operativo, tranquilli se usate Windows 7, siete a cavallo comunque il mio consiglio è;

 Intel /AMD   1,3 Ghz  io opterei x almeno 1,5 Ghz

–RAM:1GB-(32bit)-o-2GB-(64bit) io opterei x 2 Gb a 32bit -4 x 64bit
–Spazio:-16GB-(32bit)o-20GB(64bit)

 

lettore dvd o usb e/o lettore memori card (x installarlo da chiavetta o memory card).

L’installazione semplice ed intuitiva, il sistema operativo si riserva 500 Mb come partizione di sistema ( non visibile in risorse, praticamente nascosta).

L’installazione dipende dalle caratteristiche del vostro PC / notebook si conclude in circa 30 minuti, vi chiederà solo che nome volete associargli, scelta del colore ed altre piccole cose, nulla di complicato insomma.

Al primo avvio troverete nuovamente il vecchio e caro start come win 7 oltre al nuovo di win8, cosi da accontentare tutti, andando sul lato dx in alto del display con il mouse, appariranno delle icone in trasparenza, l’ultima i basso vi porta nelle impostazioni, cliccate sull’ultima in basso x accedere ad un nuovo menu, aggiornamenti, update, cliccando su cerca/verifica aggiornamenti, parte il download e l’installazione importante è il nuovo aggiornamento rilasciato a novembre (KB 3120667), che come di norma, aggiustano piccole imperfezioni  e vulnerabilità del nuovo OS.

Come nei precedenti, integra il suo antivirus (non eccezionale ma sufficiente ), gratis.

Attenzione alcuni giochi che amavate e siete riusciti a giocare fino a Windows 7, dal 8 in poi scordateveli, non saranno più compatibili, probabilmente anche alcuni vecchi e cari programmi non saranno più accettati.

Tutto sommato il nuovo sistema  merita di essere provato, certamente vi troverete a vostro agio certamente con qualche difficolta per le novità, comunque meglio dei precedenti  8 & 8.1.

Un sistema veloce intuitivo, piacevole e sciolto, personalizzabile, anche le finestre sono personalizzabili a piacimento e soprattutto con quelle che volete rimuovendo le altre.

 

Essendo stato forse uno tra i primi a volerlo provare, eseguito il download dalla Microsoft  salvato in formato ISO per averlo  sempre a portata di mano, soprattutto per smanettarci come piace a me.

Come sopra detto, dapprima l’ho testato ed installato su un HP Compaq 6720s (notebook)  che comunque ha più di 5 anni e comunque nato per Windows vista ( grandissima cagata a mio giudizio, che ho da prima installandovi XP, poi seven, e via con sempre i nuovi sistemi ) , posso dire che al primo impatto, ho notato molte migliorie sia per quanto riguarda il sistema operativo sia nelle performance del PC,  preciso questo il mese di ottobre 2015.

Non ancora soddisfatto, ho voluto testare Windows 10 su un  netbook << quelli piccoli senza lettore dvd>>,(considerando che nativo con Windows XP, passato poi a seven,  nonostante vari  tentativi riguardo a Windows8  -8.1 non aveva dato i risultati attesi) .

Preciso il netbook con CPU ATOM, 2 Gb di RAM ed hdd da 160Gb, ho  creato una chiavetta USB con Windows 10 home, x 32 bit, tutto ok, nessun problema, prestazioni del netbook decisamente migliorate  ( l’unico <> quando si chiude Windows uscita, ci vogliono circa 30 secondi , se vogliamo definirlo problema!), tanto da lasciarlo installato e lo uso tranquillamente su tutti e due i PC, tanto che ho provveduto a formattarli per eseguire un’installazione pulita e installando anche office 2010 prof. Plus sempre a 32 bit ed altri programmi a me utili.

 

Concludendo, alla fine del mese d’ottobre passando presso un edicola sono rimasto colpito dal nome di una nuova rivista soprattutto per l’articolo in copertina << quello riguardante Windows 10 >>.

All’ora, io come più volte ripetuto, non mi ritengo un mago o guru, prima di dire stronzate provo e valuto sia i pro che i contro  gratis, mentre quest’ ignoranti del settore scrivono e sono pagati per dire cazzate,  fregandoci  5€.

Ecco perché più volte ho precisato di meditare prima di spendere soldi  per niente, se volete essere sicuri o avere ulteriori informazioni su Windows 8 – 8.1 – 10 sia a 32/64 bit, potete inviarmi una richiesta sarò felice di darvi una risposta (sempre che sia nelle mie possibilità), oppure in internet ci sono tanti bravi che danno informazioni preziose soprattutto gratis, i 5€ che ogni mese risparmiate usateli x acquistare qualcosa di utile.

Comunque per installare Windows 10, non costa nulla, basta scaricarlo da Microsoft direttamente ( solo home e professional, se non erro a 32 bit, non ricordo bene se anche a 64bit).

se eseguite l’aggiornamento non necessita di Keys.

Per un mio uso personale ho creato un DVD personalizzato usando i classici programmi free che si trovano nel web.

Praticamente dalla ISO scaricata dalla Microsoft ( creandomi più di una copia di riserva sia su dvd che su chiavetta) effettuata una ulteriore copia  dove poter effettuare esperimenti, in modo d’avere tutte le versioni in un unico DVD, sia a 32 che a 64 bit per provarle,.

Per la ISO io ho usato IMAGEBURN 2.5.5.0 con lingua ita

Poi ho cancellato dalla ISO il file ei.cfg (source/ei.cfg)attenzione solo il file ei.cfg) per chi non è pratico basta girare nel web trovate il file che fa questo in automatico senza dover scompattare la ISO modificarla è poi doverla ricostruire e soprattutto che la ISO sia bootabile, che se non si ha una certa dimestichezza si rischia di buttare via parecchi dvd, usate il programma remover  ei.cfg  scaricando dal web, quest’ultimo vi permette di rimuovere il file indicato direttamente dalla ISO, non avendolo provato non so dirvi se funziona.

Resta inteso che comunque per usare una versione differente da quella home o professional, vi verrà chiesto la Keys  (se non ricordo male).

Esiste anche il sistema per arginare a questo problema, purtroppo per correttezza non posso dirvi di più, basta sempre cercare nel web si trova anche questo ( se poi siete bravi riuscite a farlo anche da soli, bisogna dedicarci un pochino di tempo e tanta, tanta e ancora tanta pazienza  posso garantirvi personalmente che qualche volta  ho <>, ci sono riuscito, non chiedetemi copie perché non posso e non voglio farne, sono solo ad uso mio personale, scusatemi e non vogliatemi male per questo.

Per ora è tutto prossimamente vi dirò qualche trucco in più e informazioni anche su office 2016.

Impressioni e altro

Comunque non posso che confermare di stare tranquilli se volete installarlo, dopo aver preso confidenza scoprirete che merita